Armonizzazione della scala maggiore

Cosa significa armonizzare una scala ? Significa, molto semplicemente, costruire un accordo su ciascun grado della scala stessa.

Un accordo si ottiene mediante la sovrapposizione di intervalli armonici di terza.

Gli intervalli di terza possono essere maggiori, se costituiti da due toni, minori, se costituiti da un tono e mezzo.

Quindi costruire un accordo su ogni grado della scala, vuol dire sovrapporre due o più intervalli di terza partendo da ogni singola nota della scala.

scala di do maggiore

Nell’armonizzare una scala è importante che ogni accordo contenga solo ed esclusivamente note appartenenti alla scala stessa. In altre parole gli accordi non dovranno contenere alterazioni appartenenti ad altre scale, ma solo quelli della scala di riferimento.

Facciamo un esempio pratico. Prendiamo la scala di DO maggiore e partendo dalla tonica DO, sovrappongo a questa nota due intervalli di terza. In questo modo otterrò l’accordo (o triade, visto che è costituita da tre note) di DO maggiore costituito dalle note DO-MI-SOL. Sul secondo grado della scala RE, allo stesso modo sovrapporrò due intervalli di terza ottenendo l’accordo di RE minore, costituito dalle note RE-FA-LA. Continuando allo stesso modo per tutti i restanti gradi della scala otterremo gli accordi visibili nell’immagine seguente.

armonizzazione-scala-di-do-maggiore

Come si vede dall’immagine l’ultimo grado della scala, cioè il SI, è un accordo diverso dagli altri. Si tratta di un accordo diminuito. L’accordo diminuito è costituito dalla sovrapposizione di due intervalli di terza minore (un tono e mezzo).

La cosa da sottolineare è che la successione di accordi maggiori, minori e diminuiti, si ripeterà in maniera uguale e costante armonizzando qualsiasi scala maggiore. Per cui ad esempio, su tutti i primi gradi delle scale maggiori troveremo una triade maggiore, su tutti i secondi gradi, una triade minore e così via fino al settimo grado.

Questo sempre che si faccia attenzione a rispettare le alterazione della scala che si sta armonizzando.

Ecco ad esempio cosa accade armonizzando la scala di RE maggiore.

Noterete che tutti gli accordi che contengono le note FA e DO avranno queste note diesate (cioè alterate dal segno #). Queste note, trattandosi della scala di RE maggiore, si trovano infatti già alterate nell’armatura di chiave.

armonizzazione scala re maggiore

Ecco lo schema che riassume l’ordine delle triadi maggiori, minori e diminuite su tutti i gradi delle scale maggiori.

 

I° grado Maggiore

II° grado minore

III° grado minore

IV° grado Maggiore

V° grado Maggiore

VI° grado minore

VII° grado diminuito

È importante tenere a mente questa successione, perché si ripeterà sempre uguale armonizzando qualsiasi altra scala maggiore. È semplice capirne il motivo. Dato che tutte le scale maggiori seguono lo stesso modello, ovvero la stessa successione di toni e semitoni (T T S T T T S), va da se che se useremo esclusivamente le note di una data scala per costruire degli accordi, a parità di posizione sulla scala, cioè di grado, troveremo sempre lo stesso tipo di accordo. È come dire che, visto che tutte le scale maggiori sono “uguali”, saranno “uguali” anche gli accordi costruiti sugli stessi gradi di scale diverse. Tutti gli accordi di I grado sono maggiori, tutti quelli di II grado sono minori, e così via.

Se vuoi fare pratica con l’armonizzazione delle scale in maniera divertente e costruttiva, compila il box di lato per  scaricare il mio video corso gratuito!

5 thoughts on “Armonizzazione della scala maggiore

  1. Cortesemente, è possibile essere contattato ad inizio settembre, vorrei acquistare il videocorso
    Grazie
    Saluti
    dott. Antonio di Giacomo
    Tel. 081/8826506 – cell. 3387171083

    1. Salve,
      il videocorso è in distribuzione gratuita,
      basta compilare il form dedicato che trovi su quasi tutte le pagine del Blog (per capirci, quello della Home Page)
      e automaticamente riceverai la password per l’accesso online al corso.
      Se dovessi riscontrare problemi nell’accesso, non esitare a contattarmi.
      Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *